ATTENZIONE: EUR/USD ai minimi del 2010!

Come avevamo previsto in qualche articolo fa, EUR/USD continua con il suo moto al ribasso, e adesso ci troviamo a dei minimi a dir poco storici. Non eravamo mai andati così in basso dal 2010!

Ci troviamo in una situazione dove l’economia Statunitense è in grande ripresa e questo contribuirà ad affondare questo cross.

L’euro ha subito un gap ribassista il 31 dicembre, chiudendo sul livello di 1.21000 e perdendo circa 73 pips nell’ultima giornata del 2014. Il range negli ultimi 22 giorni di trading (1 mesetto circa) è stata di ben 98 pips.

Il presidente Draghi ha commentato l’inflazione e il Quantitative Easing, vedendo i tassi d’interesse della Banca Centrale Europea sempre ai minimi storici. Questa visione di Mario Draghi ha contribuito a far rimanere sull’attenti gli investitori, che sono letteralmente scappati dall’Euro, per optare verso monete più forti come USD e GBP.

Il dato manifatturiero Markit dell’Eurozona è inoltre uscito estremamente sotto le aspettative: 50.6 contro una stima di 50.8.

La coppia si trova adesso ai minimi da Giugno 2010 e il prezzo si sta man mano allontanando dal livello di 1.2131 che sarebbe il 50% (Livello Fibo) del movimento rialzista dai minimi del 2000 fino ai massimi del 2008. Questo livello sarà quindi un livello chiave in questo 2015.

Nel movimento ribassista di questa ultima parte della settimana e primi giorni del 2015, i minimi del 2012 sono stati rotti (1.2041). Quel livello sarà adesso una resistenza importante per tutti i trader che faranno trading su EUR/USD nel 2015.

Ci troviamo quindi di fronte ad una situazione nella quale l’EURO si sta sempre più indebolendo e il dollaro continua a rafforzarsi.

ATTENZIONE: EUR/USD ai minimi del 2010!
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)