Che cosa è un ETF

La parola di ETF significa Exchange Traded Fund, ed è un termine inglese che significa, in parole povere, “Fondo di Scambio”. Con questo termine si intende una particolare tipologia di fondo d’investimento, oppure Sicav che ha due caratteristiche principali, ovvero la possibilità di essere tradato in borsa come un’azione comune e l’obiettivo d’investimento di replicare l’indice al quale è riferito (detto anche benchmark) attraverso una amministrazione passiva.

Un ETF, è praticamente un fondo più un’azione, in quanto ne riassume in tutto e per tutto le caratteristiche e in particolare:

La trasparenza e flessibilità della possibilità di tradare in real-time le azioni. E la possibilità di diversificare, riducendo il rischio dei propri investimenti.

Trading Real Time con gli ETF

L’EFT permette di assumere una posizione in real time sul mercato con soltanto una singola operazione di acquisto. Quando si acquista un ETF si può investire su un indice nella sua interezza (come ad esempio S&P500, Nasdaq100, DAX, MIB, FTSE) e inoltre, in tempo reale. Quando andremo ad acquistare un ETF il prezzo sarà mostrato secondo il valore esatto del fondo in quell’istante.

La diversificazione con gli ETF

Con gli ETF è possibile diversificare il portafoglio in maniera sicurissima. Aprire una posizione con un ETF significa andare long o short su un indicie di mercato, facendo riferimento ad un portfolio abbastanza ampio di titoli, diversificando quindi e spalmando il rischio dell’investimento.

Dividendi con gli ETF

Con gli ETF è possibile incassare dei dividendi e interessi, grazie alle azioni che sono presenti nel nostro patrimonio (oltre ai profitti fatti nel reinvestimento) le quali possono essere inviati in maniera periodica agli investitori, oppure presi attraverso la somma dell’ETF. Colui che beneficia di queste cose è sempre e solo l’investitore.

Come investire con gli ETF

Grazie alle sue particolari caratteristiche, l’investimento con gli ETF può essere molto variegato e diversificato. Sono possibili investimenti di medio oppure lungo periodo, ma anche trading tradizionale di tipo intraday ma anche short (vendita allo scoperto) in modo da andare a prendere una posizione ribassista sull’indice di tipo benchmark. Con gli ETF è possibile diversificare in maniera facilissima e indolore il proprio portafoglio. I costi di gestione molto bassi rendono appetibile l’ETF anche per un piano di accumulo tramote versamenti regolari che vengono effettuati da traders di tutto il mondo.

Gli ETF, che sono praticamente azioni, hanno lo stesso rischio di quest’ultime, quindi fate molta attenzione in quanto è possibile perdere tutto l’investimento iniziale.

Che cosa è un ETF
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Leave a Reply