Che cosa sono i CFD

CFD è l’acrononimo di Contratti per Differenza, e sono un modo molto facile e veloce per fare trading di tipo puramente speculativo, con strumenti finanziari quali: forex, commodities, indici e anche Titoli di Stato.

Come funzionano i CFD

Fare trading CFD non comporta il possesso dello strumento sottostante, quindi non è necessario pagare i costi associati alla compravendita per possedere realmente lo strumento, e altre tasse come il bollo e inoltre, i costi di gestione.

E’ possibile sia comprare, sfruttando quindi il movimento rialzista di un dato cross, oppure vendere, in inglese chiamato “going short” ovvero andare short. Per spiegare come funziona nello specifico uno posizione short, sarebbe necessario un altro articolo, e molto probabilmente non vi interesserebbe neanche, in quanto su un broker CFD andare short è “materialmente” (ma non direzionalmente) la stessa cosa di andare long, basta premere il bottone giusto.

La leva nei CFD

I contratti per differenza sono famosi anche perché è possibile comprarne grandi quantità, con pochi soldi. Questo è “in parolone” chiamto l’effetto leva, che più specificamente significa che è necessario depositare nel proprio conto soltanto un piccola percentuale rispetto al valore complessivo della posizione che poi andremo ad aprire a mercato.

Lo spread nei CFD

I CFS sono quotato in coppia, dove viene specificato sia il prezzo d’acquisto che il prezzo di vendita. Lo spread è praticamente la differenza tra questi due, ed è ciò che il broker guadagna da ogni nostra contrattazione (commissioni escluse).

Come tradare i CFD

Per tradare i CFD, è molto semplice. Dobbiamo premere sul bottone buy e selezionare la quantità desiderata se pensiamo che un mercato possa salire di valore, e nel caso salisse, una volta raggiunto il profitto desiderato, potremo vendere la nostra posizione comprata in precedenza. In caso di previsione errata, andremo quindi in perdita.

Invece, per vendere dovremo semplicemente premere il bottone SELL. Premendo SELL noi pensiamo che il valore del mercato possa scendere, e nel caso la nostra previsione risulti corretta andremo in profitto e chiuderemo la posizione comprando successivamente quello che avevamo venduto, chiudendo in profitto. Ovviamente, anche qui, nel caso la nostra prefisione si rivelasse sbagliata, andremo in perdita.

Vantaggi dei CFD

A differenza dei broker tradizionali, i broker che offrono il trading di CFD risultano molto più economici in quanto:

Nessuna imposta di bollo Trading con profitti su mercati rialzisti e ribassisti Utilizzo della leva, quindi trading anche con conti piccoli

Che cosa sono i CFD
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Leave a Reply