Euro ai livelli del 1999: è caos

Oggi, proprio nel giorno delle dimissioni del Presidente Napolitano, l’Euro è crollato ancora di più contro il dollaro, schiantandosi quindi sul livello chiave di 1,17. Manca pochissimo per raggiungere la parità, ma quanto?

Giornata negativa per il cambio eur/usd che dopo aver segnato, sul mercato spot, un massimo a 1.1858, ha intrapreso la via del ribasso e ha segnato un minimo intraday a 1.1752.

La caduta dell’euro contro il dollaro continua inesorabile, oggi è accaduto l’incredibile: c’è stata una ulteriore rottura che ha riportato il cambio EUR/USD indietro al livelli del 1999.

L’Euro è crollato sull’importante livello di 1.1747 dollari, un livello che risale praticamente al lancio della moneta unica nel 1999. L’ultima volta che questo livello così basso era stato visto risale al 2006, ormai 9 anni fa quando eravamo Campioni del Mondo.

Non è la prima volta che l’Euro è stato rispedito indietro ai livelli del suo lancio. L’ultima volta è stato quando, tra il 2000 e il 2001 l’euro si è deprezzato più o meno immediatamente, cadendo dai minimi fino a toccare 0.85 dollari. Poi ha passato la maggior parte del decennio sopra quel livello.

E’ molto improbabile che il declino dell’euro verrà presto fermato. La Federal Reserve e la Banca Centrale Europea stanno adottando delle politiche monetarie divergenti, e quindi questo dovrebbe rafforzare il dollaro e indebolire l’euro. La Banca Centrale Europea ha un programma di Quantitative Easing imminente, che potrebbe buttar giù il valore della valuta europea, introducendo più euro dentro al mercato.

La Goldman Sachs ha previsto che l’euro e il dollaro torneranno in parità per la fine del 2017. Questo sarà la prima volta dal 2002, se la Goldman Sachs avrà ragione.

Euro ai livelli del 1999: è caos
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)