Grande crescita per i CFD

Molti hanno sempre sostenuto, che per fare trading o siano necessari grandi conti in banca o disponibilità di denaro grandissime. Non è assolutamente così, in quanto con l’ingresso dei CFD, i Contratti per Differenza, lo sviluppo di questa modalità di investimento è stata enorme in quanto questo strumento offre delle caratteristiche molto semplici, potento frazionare il proprio capitale grazie alla possibilità di acquistare anche microlotti, minilotti e lotti con poca liquidità grazie all’intelligente sistema della leva finanziaria.

Cosa sono i CFD

I CFD sono degli strumenti derivati che rappresentano l’andamento di un sottostante (coppie di valute, azioni, commodities, etc) e la differenza del profitto o perdita è data dal prezzo di acquisto e da quello di vendita, che dipende dalla variazione del sottostante.

E’ possibile investire in posizioni long oppure in posizioni short.

Dove si tradano i CFD

Ovviamente per comprare i CFD sono disponibili appositi intermediari finanziari e broker, che offrono ottime piattaforme di trading online. La maggiorparte dei broker offre la leva finziaria. Tramite la leva è possibile, in parole povere, comprare più unità con meno soldi. Quindi è possibile incassare grosse vincite (o perdite, quindi attenzione) anche con un conto piccolo.

I rischi dei CFD

Come stavamo dicendo infatti, i CFD potrebbero risultare rischiosi a causa dell’effetto a doppio taglio della leva finanziaria. Una grossa leva può sì portarci grandissimi profitti, ma anche il giorno dopo (o l’ora dopo) potrebbe trasportarci in una situazione nella quale, in preda all’entusiasmo dei profitti, vedremo bruciarsi tutti i profitti.

Anche un altro rischio è la volatilità elevata in alcuni asset, ad esempio durante una riunione della Federal Reserve, il dollaro potrebbe sbalzare di diversi pip in pochi secondi. Questo succede più o meno tutte le settimane, e può succedere sia con i mercati azionari, che con quelli valutari, delle commodities etc.

Come salvarsi dalle perdite con i CFD

Uno dei migliori strumenti per evitare di perdere tanti soldi, e tradare in maniera profittevole, viene chiamato stop loss. La funzione di stop loss innescherà quindi un’uscita da una posizione al raggiungimento di un livello preimpostato di perdita (esiste anche la possibilità di impostare uno stop loss in profitto, il cosidetto “stop loss in green”) . Una volta che lo stop loss viene innescato, la posizione viene chiusa, salvando il vostro conto.

Grande crescita per i CFD
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Leave a Reply